Quantificazione di batteri inattivati disponibile il Metodo Interno MI 33

metodo quantificazione batteri

Quantificazione di batteri inattivati

Ora disponibile il Metodo Interno MI 33 per la quantificazione di batteri inattivati

Siamo lieti di informarvi che il nostro Metodo Interno MI 33 per la quantificazione di batteri inattivati è disponibile!

Il mondo dei probiotici è sempre in evoluzione e negli ultimi anni si sta sempre più indirizzando verso l'utilizzo di batteri inattivati o tindalizzati o pastorizzati, anche noti come postbiotici.

Quello che noi proponiamo è un metodo innovativo per la quantificazione di batteri inattivati, che risultano difficili se non addirittura impossibili da contare con i metodi di microbiologia classica e che utilizza la citofluorimetria a flusso. Il nostro metodo è stato sviluppato a partire dalla norma ISO19344:2015 e sono stati determinati i dati prestazionali, come il calcolo sperimentale dell'incertezza di misura, in modo da garantire uno standard qualitativo elevato.

E' possibile utilizzare questo approccio per la conta di batteri in materie prime ed integratori alimentari, ma questo metodo può essere applicato anche a prodotti cosmetici e dispositivi medici.

Seguici su LinkedIn per altri progetti e novità.